scientifico | scienze applicate | sportivo | classico | linguistico | scienze umane

Eduscopio

Eduscopio è un progetto della fondazione Agnelli, istituto indipendente di cultura e di ricerca nel campo delle scienze umane e sociali con sede a Torino. Ogni anno Eduscopio redige una classifica degli Istituti secondari superiori, "al fine di garantire confronti appropriati e in grado di fornire informazioni rilevanti e utili alle scelte delle famiglie e all’autovalutazione degli istituti".

Anche quest'anno il Liceo Amaldi si è classificato in un'ottima posizione:

- al 1° posto per il Liceo Classico

- al 1° posto per il Liceo Scientifico

- al 2° posto per il Liceo Linguistico

 

Il confronto può esser effettuato tra "scuole localizzate in territori relativamente circoscritti (in un raggio massimo di 30 km dalla propria residenza), poiché i confronti hanno senso solo a parità di condizioni di sviluppo economico e sociale dell’area di riferimento e, in ogni caso, Eduscopio si propone di aiutare a capire non quale sia la scuola migliore in assoluto, ma la scuola che - situata ragionevolmente vicino alla località in cui si vive - meglio corrisponde alle aspettative di ciascun studente e della sua famiglia".

La classifica viene effettuata valutando "gli esiti successivi della formazione secondaria - i risultati universitari e lavorativi dei diplomati - per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui essi provengono. Per farlo Eduscopio si avvale dei dati amministrativi relativi alle carriere universitarie e lavorative dei singoli diplomati raccolti dai Ministeri competenti. A partire da queste informazioni vengono costruiti degli indicatori rigorosi, ma allo stesso tempo comprensibili a tutti, che consentono di comparare le scuole in base ai risultati raggiunti dai propri diplomati".

Come si legge sul sito eduscopio.it, "per i percorsi universitari dei diplomati, Eduscopio guarda agli esami sostenuti, ai crediti acquisiti e ai voti ottenuti dagli studenti al primo anno di università, quello maggiormente influenzato dal lavoro fatto durante gli anni della scuola secondaria. Questi indicatori riflettono la qualità delle “basi” formative, la bontà del metodo di studio e l’utilità dei suggerimenti orientativi acquisiti nelle scuole di provenienza. In altre parole, i risultati universitari ci permettono di formulare un giudizio sulla qualità delle scuole secondarie superiori sulla base di informazioni che provengono da enti – gli atenei – che sono “terzi” rispetto alle scuole stesse, cioè imparziali, ma al tempo stesso molto interessati alla qualità delle competenze e delle conoscenze degli studenti".

Per maggiori informazioni: eduscopio.it


Pubblicata il 16 novembre 2017

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci