scientifico | scienze applicate | sportivo | classico | linguistico | scienze umane

Convegno: "Gli anni di Rapallo"

Il giorno 7 marzo, presso il Museo dei Campionissimi, si terrà a partire dalle ore 16,00 il Convegno Gli anni di Rapallo, incentrato sulle grandi figure di letterati modernisti che si incontrarono e vissero nella cittadina ligure negli anni Venti e Trenta. Sono gli anni di tre capitali letterarie: Londra, fino alla prima Guerra mondiale, in cui nascono e si sviluppano i primi segni del Modernismo, in opposizione alla letteratura edoardiana e georgiana, insomma post-vittoriana. Qui operarono artisti come Pound, Yeats, Joyce, Eliot, Wyndham Lewis, Ford Madox Ford, William Carlos Williams. Poi la “festa mobile” si trasferì in parte a Parigi (la città di Midnight in Paris, il film di Woody Allen); i nomi centrali sono Pound, Gertrude Stein, Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway, lo scultore Constantin Brâncusi. Proseguendo la fama già acquisita nel corso dell’Ottocento, Rapallo fu infine il soggiorno di Ezra Pound, che vi stabilì quella che venne definita “EzUversity”, e a cui parteciparono artisti del calibro di W.B. Yeats, T.S. Eliot, Ernest Hemingway, Gerhart Hauptmann, Ford Madox Ford, oltre a una folla di più o meno giovani brillanti minori, oltretutto in contatto epistolare o occasionale con un numero enorme di altri scrittori in tutto il mondo.

La figura centrale è il controverso poeta americano Ezra Pound, quasi un agente provocatore a Londra, dove comincia ad esercitare la sua influenza su autori come Eliot, Yeats, Hemingway; sarà un ospite meno centrale nella Parigi della Generazione perduta, ma proprio negli anni in cui avvia la sua produzione maggiore; ed infine sarà “libero docente” di quella che viene chiamata “EzUversity” nella Riviera, almeno finché le proprie simpatie politiche lo trasformeranno pian piano in personaggio scomodo ed isolato – per quanto, va detto, tantissimi autori anche di fede politica ben diversa continueranno a riconoscere non solo il suo contributo determinante, ma anche una straordinaria onestà e generosità intellettuale.

Il Convegno, organizzato dal Liceo Amaldi, è basato su quattro interventi: Mauro Ferrari, poeta e critico novese, insegnante del Liceo Amaldi, è anche anglista da sempre studioso del Modernismo, e parlerà della nascita di questo movimento, concentrandosi su William Butler Yeats (Premio Nobel 1923), il poeta irlandese che mostra chiaramente il trapasso dal post-romanticismo al Modernismo. Massimo Bacigalupo, già Professore presso l’Università di Genova, è il massimo esperto di Pound e del Modernismo in Italia, traduttore del poemetto Mauberley e autore di molti volumi sull’argomento: si soffermerà sugli anni di Rapallo e sulla Riviera ligure come meta degli scrittori angloamericani, tema su cui ha recentemente pubblicato il saggio Angloliguria. Da Byron a Hemingway; Massimo Morasso, importante poeta e critico genovese, ha contribuito alla raccolta degli interventi apparsi sulla rivista rapallese Il mare a firma degli artisti che lì vivevano; Alessandro Rivali, anche lui poeta e critico, ha recentemente pubblicato per Mondadori uno studio su Ezra Pound, Ho cercato di scrivere Paradiso, soto forma di lunga intervista alla figlia Mary de Rachewiltz. Gli studenti del Liceo Amaldi contribuiranno con traduzioni, letture, filmati ed immagini.

Per la città di Novi, considerando l’importanza dell’argomento e la qualità dei relatori, si tratta di una grande occasione culturale, valida anche come Aggiornamento per il personale docente, non solo limitatamente alle lingue straniere.

Prof. Mauro Ferrari


Pubblicata il 21 gennaio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.